top of page

Come fare per accatastare immobile posto su due Comuni


Dovendo accatastare un fabbricato insistente su due (o più) comuni, procedere nel modo seguente:

Per il catasto terreni, andrà redatto un tipo mappale per comune per la porzione spettante.

Per il catasto dei fabbricati, è necessario procedere a distinte dichiarazioni di nuovo accatastamento. Nelle planimetrie di ciascuna porzione è peraltro rappresentata l’intera unità immobiliare, con l’avvertenza di utilizzare il tratto continuo per la parte insistente in un comune e quello tratteggiato per la parte rimanente. Un tratteggio a linea e punto è riportato nella planimetria per meglio distinguere e delimitare ciascuna delle porzioni distinte per comune.Nel file docfa Mod. D1 quadro D “Note relative al documento” per ciascuna U.I. è posta la dizione “Unità o porzione di unità immobiliare unita di fatto con quella del comune di …….. Foglio …N°…...Sub..…; Rendite attribuite alle porzioni di u.i. ai fini fiscali”.

Ai fini del classamento, a entrambi i beni è attribuita la categoria e classe più appropriata, (compatibilmente con il quadro tariffario previsto per i relativi comuni), considerando le caratteristiche proprie dell’unità immobiliare intesa nel suo complesso (cioè derivante dalla fusione di fatto delle due porzioni), mentre la rendita di competenza viene associata a ciascuna di dette porzioni, in ragione della relativa consistenza.

L’ADT, dopo l’inserimento agli atti delle dichiarazioni, provvede mediante applicazioni interne ad inserire, come annotazione relativa all’u.i. la citata dizione ”Unità o porzione di unità immobiliare, unita di fatto con quella del comune di ……………. Foglio ……. N°…… Sub…… Rendita attribuita alle porzioni di u.i. ai fini fiscali”, per ogni porzione di immobile iscritta autonomamente in atti.

4 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page